Turchia: Moody’s taglia il rating di 18 banche

(Teleborsa) – Non c’è pace per la Turchia. Dopo la crisi turca con il conseguente crollo che, nelle ultime settimane, ha interessato la valuta del Paese, l’agenzia di rating Moody’s ha tagliato il rating di 18 banche e due compagnie finanziarie di Ankara.

L’agenzia statunitense ha fatto sapere che “la valutazione del credito standalone di 14 banche (Ziraat Bankasi, Turkiye Garanti Bankasi, Akbank, Yapi ve Kredi Bankasi, Turkiye Vakiflar Bankasi, Turkiye Halk Bankasi, Turk Ekonomi Bankasi, Ing Bank As, Sekerbank, Alternatifbank, Export Credit Bank of Turkey, Qnb Finansbank, Hsbc Bank e Nurol Investment Bank) è stato abbassato di un notch quello di altri quattro istituti di credito (Denizbank, Odea Bank, Turkiye Is Bankasi e Turkiye Sinai Kalkinma Bankasi) è stato tagliato di due gradini. La scure di Moody’s si abbatte anche sul corporate family ratings di due istituzioni finanziarie, Optima Faktoring e Ekspo Faktoring.

“I downgrade riflettono soprattutto l’aumento notevole del rischio. Un eventuale ulteriore virata negativa del sentiment degli investitori, infatti, potrebbe ridurre l’accesso ai finanziamenti”, ha scritto Moody’s che aggiunge:”i rischi di contagio della Turchia sono maggiori per i titoli sovrani esternamente deboli, con scarsa accessibilità al debito”.

Ma non è tutto, gli analisti dell’agenzia americana hanno tagliato anche i covered bond (obbligazioni garantite) emessi da sei banche turche (Akbank Tas, Sekerbank, Turkiye Garanti Bankasi, Turkiye Is Bankasi, Turkiye Vakiflar Bankasi e Yapi ve Kredi Bankasi).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Turchia: Moody’s taglia il rating di 18 banche