Turchia, la banca centrale lascia fermi i tassi

La Banca centrale della Turchia ha mantenuto invariato il costo del denaro per il settimo mese consecutivo, mentre il Paese si trova in piena emergenza migranti ed ancora alle prese con le incursioni dell’esercito turco contro i curdi del Pkk e la milizia Is. 

La decisione è stata presa sullo sfondo di una situazione generale caratterizzata da una grande incertezza economica e politica, visto che a novembre si tornerà al voto. 

Il comitato di politica monetaria ha lasciato i tassi di interesse fermi al 7,5%, una decisione peraltro in linea con le aspettative degli analisti.

Turchia, la banca centrale lascia fermi i tassi