Turchia, il neo governatore della banca centrale debutta con un taglio dei tassi

(Teleborsa) – La banca centrale della Turchia taglia i tassi di interesse. 

A deciderlo è stato il nuovo governatore dell’istituto, Murat Cetinkaya, che appena ieri ha assunto l’incarico di presiedere il board, al posto di Erdem Basci, nel mirino del governo Davutoglu e del presidente Erdogan per la sua politica monetaria, giudicata restrittiva.

Il costo del denaro in Turchia è stato portato al 10% dal precedente 10,5%, centrando le aspettative del mercato. Invariati i tassi sui prestiti al 7,25% e il tasso repo a una settimana al 7,5%.

La decisione di Cetinkaya, presa a meno di 24 ore dal suo inizio mandato, ha convinto i mercati che le scelte della banca centrale turca non dipendono dalla politica di Ankara, diversamente da quanto si sospettava con il precedente banchiere.

La mossa più accomodante di Ankara si allinea alla decisione della Federal Reserve degli Stati Uniti, ovvero di rallentare il ritmo di aumento dei tassi di interesse nel breve termine, mentre la Banca centrale europea ha intrapreso misure di stimolo in più per riaccendere l’inflazione e favorire la crescita nella zona euro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Turchia, il neo governatore della banca centrale debutta con un taglio...