Turchia ancora nel caos. Esplosione vicino a Diyarbakir

(Teleborsa) – E’ ancora caos in Turchia: 7 morti e più di 20 feriti questo il bilancio di un attentato contro una stazione di polizia vicino a Diyarbakir, nel sudest del Paese. 

Tra le vittime, quattro poliziotti e due civili, tra cui un bambino. Tra i feriti diversi sarebbero in gravi condizioni. Le agenzie del Paese riportano che l’attacco sarebbe stato sferrato da ribelli curdi.

Ad un mese esatto dal fallito golpe, non di ferma la violenza nel Paese, che mette a rischio il turismo, dopo che la scorsa settimana alcuni attacchi di ribelli curdi contro la polizia e l’esercito nella stessa regione aveva provocato almeno 12 vittime.

Con i suoi oltre 7mila km di costa, la Turchia è la sesta destinazione turistica più popolare al mondo, ma l'”effetto paura sta scoraggiando molti viaggiatori, come rivelato dagli ultimi dari  forniti dal Ministero del Turismo risalenti allo scorso aprile, che ha visto il numero di viaggiatori stranieri giunti in Turchia nel 2016 in calo del 28% in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.  

Turchia ancora nel caos. Esplosione vicino a Diyarbakir