TTIP, pressing di Obama sul Congresso

(Teleborsa) – “Il Presidente  degli Stati Uniti, Barack Obama, continuerà a chiedere al Congresso di sostenere le politiche che permetteranno di rafforzare i nostri standard di crescita e sul lungo periodo comprese le politiche per sostenere l’innovazione e gli investimenti in infrastrutture e la formazione professionale  per  la promozione di una concorrenza maggiore in tutta l’economia, così come gli accordi di libero scambio come il Trans-Pacific Partnership”.

E’ quanto dichiarato da Jason Furman, presidente del Council of Economic Advisers della Casa Bianca e consigliere economico del presidente Barack Obama, commentando i dati preliminari sul PIL statunitense del primo trimestre che è salito al passo più lento degli ultimi due anni deludendo anche le stime del mercato.

Furman non fa che ribadire la posizione del presidente degli Stati Uniti che solo qualche giorno fa, insieme al cancelliere tedesco Angela Merkel aveva posto l’accento sul fatto che fosse necessario  completare l’accordo commerciale transatlantico entro quest’anno.

L’ occasione per inquilino della Casa Bianca è stata la sua visita in Germania dove ha affermato: “Sono fiducioso che raggiungeremo l’accordo”, ma “il tempo non è dalla nostra parte”. Obama  ha poi sollecitato tutti i leader europei a sostenere l’operazione e non “lasciare che sfugga questa opportunità”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TTIP, pressing di Obama sul Congresso