Trump, in USA aumenta protesta contro “emergenza” muro Messico

(Teleborsa) – Arrivano le prime reazioni contro la decisione del presidente americano Donald Trump di dichiarare l’emergenza nazionale al confine col Messico. “In America siamo di fronte a un’invasione – aveva dichiarato il tycoon newyorkese – . Non è solo una questione di promesse elettorali, c’è una vera e propria crisi della sicurezza. E dire che il muro non funziona è solo una bugia, una grande bugia”.

“Questa è chiaramente una presa di potere da parte di un presidente deluso e che ha fallito, e che cerca di ottenere quello che vuole al di fuori della legge – hanno dichiarato i leader democratici in Congresso, Nancy Pelosi e Chuck Schumer – . E il Congresso non può lasciare che un presidente stracci la Costituzione”.

La California e lo stato di New York, invece, si preparano ad avviare un’azione legale contro l’amministrazione Trump. Il governatore democratico della California, Gavin Newsom, ha parlato di una mossa “folle” del presidente Trump mentre la ministra della giustizia dello stato di New York Letitia James l’ha definito un “abuso di potere”.

Trump, in USA aumenta protesta contro “emergenza” muro Messic...