Trump al test della riforma fiscale. Bocciato sull’Obamacare

(Teleborsa) – Nuovo schiaffo per l’amministrazione Trump.

Il progetto di legge sulla sanità Graham Cassidy, non ha avuto abbastanza consensi: ai no dichiarati di John McCain e Rand Paul si è aggiunto quello della senatrice Susan Collins. un voto che decreta la bocciatura del piano. Ai repubblicani, infatti, era concesso di perdere solo due voti. Con il no della Collins, l’Obamacare resiste a un altro assalto. 

Il progetto di legge per rottamare l’Obamacare che Trump ha portato avanti fin dalla sua elezione ieri 26 settembre, non ha raggiunto i voti in Senato mandando in fumo l’ennesimo tentativo dei repubblicani di smantellare la riforma del sistema sanitario lasciata in eredità agli Stati Uniti dall’ex presidente Barack Obama. Dopo molti stop and e go e la Camera che aveva detto sì all’abolizione, i senatori danno ragione a Obama.

Lo smacco arriva in una settimana incandescente per l’agenda del presidente Trump: oggi 27 settembre, infatti, è attesa la presentazione della riforma fiscale che, insieme all’abolizione dell’Obamacare, è stata uno dei cavalli di battaglia di Tump in campagna elettorale. “Taglieremo enormemente le tasse per la classe media”, ha affermato il Presidente USA aggiungendo: “il sistema sarà reso ‘più semplice e giusto”.

Trump al test della riforma fiscale. Bocciato sull’Obamacare