Trump a Davos: “America First” ma aperta a accordi commerciali

(Teleborsa) – Nessun colpo di scena nell’atteso discorso di Donald Trump alWorld Economic Forum di Davos.

Come ampiamente atteso, il Presidente degli Stati Uniti ha ribadito che l’America c’è ed è forte, anzi, “ruggisce” – “America is roaring back” – e che “è ora di investire sul futuro”.

Il mantra è sempre lo stesso: “America First”, l’America prima di tutto. Ma l’inquilino della Casa Bianca ha tenuto a precisare che America First non vuol dire “America alone”, “sola”. Dunque ben vengano le partnership commerciali, purché all’insegna della libertà.

“Non possiamo avere scambi liberi e aperti se alcuni sfruttano il sistema a scapito degli altri. Noi sosteniamo il libero commercio, che deve essere equo e reciproco” ha detto The President puntando il dito contro le pratiche commerciali scorrette.

Trump ha inoltre aperto alla possibilità di rientrare nell’accordo Trans-Pacific Partnership (TPP),rigettato subito dopo l’insediamento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Trump a Davos: “America First” ma aperta a accordi commerc...