Trimestre in perdita per Lufthansa, il titolo paga dazio in Borsa

(Teleborsa) – Il primo trimestre di Lufthansa si tinge di rosso. Il colosso aereo tedesco ha chiuso i primi tre mesi del 2016 con una perdita di 8 milioni di euro penalizzati “dagli effetti di una notevole pressione sui prezzi”.

Il risultato coglie di sorpresa gli analisti che si attendevano un risultato in utile e si confronta con il profitto di 425 milioni ottenuto nello stesso periodo di un anno fa.

La società ha dichiarato che potrebbe tagliare ulteriormente la capacità e ristrutturare le attività cargo per reagire al declino dei prezzi. Lufthansa ha comunque confermato la sua stima di un Ebit in leggera crescita a fine anno. 

Il mercato penalizza il titolo della compagnia aerea tedesca, che passa di mano in perdita del 6,45%.

La tendenza ad una settimana di Lufthansa è più fiacca rispetto all’andamento del DAX30. Tale cedimento potrebbe innescare opportunità di vendita del titolo da parte del mercato.

Il contesto tecnico generale evidenzia implicazioni ribassiste in via di rafforzamento per il vettore aereo tedesco, con sollecitazioni negative tali da forzare i livelli verso l’area di supporto stimata a 12,64 Euro. Contrariamente alle attese, invece, sollecitazioni rialziste potrebbero spingere i prezzi fino a quota 13,32 dove staziona un importante livello di resistenza. Il dominio dei ribassisti alimenta attese negative per la prossima sessione con target potenziale posto a quota 12,42.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Trimestre in perdita per Lufthansa, il titolo paga dazio in Borsa