Tria:”Governo non cerca compratori del debito italiano in Cina”

(Teleborsa) – “La missione del Governo italiano in Cina non ha come scopo quello di cercare compratori per i titoli del debito pubblico. Lo ha detto il Ministro dell’Economia Giovanni Tria  invisita in Cina nel corso di un’intervista al quotidiano del Paese Guangming.

“La tesi che la Cina potrebbe diventare il nuovo investitore del debito pubblico al posto della BCE non corrisponde al mio pensiero” ha spiegato il Ministro dell’Economia.

“Non abbiamo questo problema”. La scorsa settimana i media italiani avevano fatto circolare la notizia che il Governo fosse alla ricerca di investitori cinesi e russi per sostituire la Banca Centrale Europea nell’acquisto di titoli sovrani, una volta terminato il Quantitative Easing, ma dalle parole di Tria emerge che non vi sia difficoltà nel collocamento dei titoli tricolore.

“Gli investitori cinesi valuteranno se acquistare i titoli italiani, esattamente come faranno gli investitori di altri Paesi o gli investitori italiani. Fino ad oggi chi lo ha fatto non si è pentito”.

Tria:”Governo non cerca compratori del debito italiano in C...