Trevi, accordo di standstill con banche. Titolo brilla

(Teleborsa) – Effervescente Trevi, che scambia con una performance decisamente positiva del 6,72%.

La società ha fatto sapere di aver ricevuto conferma dell’accettazione dell’accordo di standstill da parte di un numero di creditori finanziari rappresentativi del 93% dell’indebitamento complessivo, percentuale sufficiente a consentire l’entrata in vigore dell’intesa.

L’accordo prevede la concessione di una moratoria dei pagamenti degli importi relativi ai finanziamenti a medio-lungo termine sino al 31 dicembre 2018 e una moratoria sugli interessi che matureranno, oltre al mantenimento delle linee di credito a breve e la possibilità per alcune società del gruppo di effettuare nuovi utilizzi per cassa e per firma sulle linee di credito esistenti.

L’intesa è volta altresì a consentire alla società di portare avanti le interlocuzioni in corso con i propri stakeholders per la “definizione della manovra di rafforzamento patrimoniale e ristrutturazione dell’indebitamento complessivo secondo l’ipotesi stand alone”.

L’analisi del titolo eseguita su base settimanale mette in evidenza la trendline rialzista della società ingegneristica più pronunciata rispetto all’andamento del FTSE Italia All-Share. Ciò esprime la maggiore appetibilità verso il titolo da parte del mercato.

Lo scenario di medio periodo è sempre connotato negativamente, mentre la struttura di breve periodo mostra qualche miglioramento, per la tenuta dell’area di supporto individuata a quota 0,3067 Euro. Il movimento positivo di breve è indicativo di una potenziale inversione del trend ribassista, con possibili tentativi di aggressione dei prezzi verso l’importante area di resistenza stimata a quota 0,3422. E’ concreta quindi la possibilità di una continuazione della fase rialzista verso quota 0,3777.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Trevi, accordo di standstill con banche. Titolo brilla