Trento, un emendamento alla legge di Stabilità potrebbe assumere i precari storici

(Teleborsa) – Stabilizzare il personale con oltre 36 mesi di servizio svolto, compresi i supplenti che sono inseriti solo nelle graduatorie d’Istituto attraverso il loro inserimento nelle Graduatoria ad Esaurimento, come accadrà nel 2016 a Bolzano; attribuire a tutto il personale quell’indennità di vacanza contrattuale non più assegnata dall’aprile del 2010 e che ha portato gli stipendi ben oltre sotto il tasso d’inflazione; assicurare la presenza di docenti per l’insegnamento in lingua straniera con modalità Clil, solo dopo aver informato i sindacati che verificheranno il corretto conferimento degli incarichi.

Sono i tre obiettivi degli emendamenti alla Legge di Stabilità della Provincia Autonoma di Trento presentati dal sindacato Anief “per la tutela dei diritti del personale della scuola, di ruolo e precario”.

“Sono obiettivi fondamentali se si vuole davvero investire nell’istruzione e puntare alla Buona Scuola. Perché senza la corretta tutela degli insegnanti e dei loro diritti, non avremo mai un’istruzione migliore” ha commentato il Presidente nazionale Anief Marcello Pacifico.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Trento, un emendamento alla legge di Stabilità potrebbe assumere i pr...