Trenitalia, “La Freccia” di ottobre omaggia Rodari e i Tesori d’Italia

(Teleborsa) – Viaggia ad Alta Velocità la Freccia di ottobre sui binari della fantasia con Gianni Rodari, tra la Capitale d’Italia e il capitale dell’Italia: arte, cultura, natura e, questo mese, la 103esima edizione del Giro, la popolare kermesse che avrà Trenitalia come Green Official Carrier.

A 100 anni dalla nascita, la cover omaggia lo scrittore nato nel 1920 a Omegna, comune piemontese affacciato sul Lago d’Orta, che continua ad affascinare non solo i più piccoli ma anche i grandi, ancora capace – a dispetto del tempo – di trasmettere ideali universali, con le sue storie moderne e sempre attuali. L’illustrazione di Luca Tagliafico condensa molti dei contenuti di questo numero che richiamano, fin dall’editoriale, i tanti tesori da custodire e valorizzare di questo Paese, dalla ricchezza delle sue infinite diversità all’attrazione della sua Capitale.

IN CARROZZA, SI PARTE! – Nella Città eterna sale in cattedra l’Arte: dalla Quadriennale 2020, a Palazzo delle Esposizioni, che con la mostra Fuori esorta a superare schemi e confini, fino all’esposizione Scrivere con la luce, a Palazzo Merulana, dedicata alle immagini in movimento del direttore della fotografia Vittorio Storaro, passando per la rassegna internazionale sulla street art nel quartiere Portonaccio. E si resta nella Capitale anche per celebrare la settima arte con la 15° edizione della Festa del Cinema di Roma che illumina l’Auditorium Parco della Musica dal 15 al 25 ottobre.

Il viaggio continua a bordo dell’Irpinia Express sull’antica linea Avellino-Rocchetta Sant’Antonio, per un itinerario tra boschi secolari, piccole cascate e sorprendenti murales. O a piedi, lungo i 120 km della Via degli Dei che collega Bologna a Firenze, passando per gli Appennini. Per poi continuare, idealmente, in bici per tutta la penisola, inseguendo il Giro d’Italia, immersi nei colori, nelle tradizioni e nei sapori stagionali. Tra i tesori più inusuali e suggestivi, le chiese senza tetto italiane: lo Spasimo di Palermo, San Galgano in terra di Siena e le venete Sant’Eustachio e l’Incompiuta.

Tante, come sempre, le personalità intervistate: da Padre Enzo Fortunato, che presenta il libro La tunica e la tonaca, a Bianca Guaccero conduttrice dello show di Rai2 Detto Fatto, dal cantautore Francesco Bianconi con il primo album solista Forever all’attore Fabrizio Gifuni in scena con uno spettacolo su Aldo Moro, fino al poeta paesologo Franco Arminio e al ciclista Mario Cipollini.

Altri temi proposti le opere barocche in scena al teatro Olimpico di Vicenza, il Siena International Photo Award, il Festival della Fotografia di Lodi. E l’iniziativa ApritiModa, con le grandi maison e i laboratori d’eccellenza che, il 24 e il 25 ottobre, aprono le porte ai visitatori per svelare i segreti del Made in Italy.

Medialogando, la rubrica dedicata al mondo dell’informazione, ospita Mattia Feltri, direttore del quotidiano online Huffington Post, che si prepara a cambiare volto. Torna, come sempre, l‘appuntamento con “Un treno di libri” che consiglia la lettura del romanzo Il bambino nascosto di Roberto Andò, storia potente e coraggiosa in cui si mescolano camorra, amore e paternità, recente vincitore del Premio Letterario Internazionale Elba – Raffaello Brignetti.

La Freccia di ottobre – in distribuzione al Giro d’Italia, di cui Trenitalia è Official Green Carrier, e alla Festa del Cinema di Roma – si può sfogliare e leggere in formato digitale, per pc e smartphone su FSNews, e su carta nei FRECCIALounge e FRECCIAClub, con una copia che ogni lettore potrà portare con sé. I contenuti del magazine mensile di FS Italiane vengono, inoltre, riproposti anche attraverso tutti i canali social di riferimento.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Trenitalia, “La Freccia” di ottobre omaggia Rodari e i Tes...