Trenitalia, il nuovo treno regionale Rock di Hitachi Rail ha debuttato a Pistoia

(Teleborsa) – Su il sipario sul nuovo treno regionale Rock di Trenitalia, realizzato da Hitachi Rail Italy, che oggi ha presentato a Pistoia il primo esemplare del treno doppio piano a cinque casse che Ferrovie dello Stato Italiane ha voluto per i pendolari italiani. Ora inizieranno i test sui binari.

Il nuovo treno Rock, interamente made in Italy, è stato anticipato con il road show Trenitalia #lamusicastacambiando: un tour che ha portato il mockup a dimensioni reali (1:1) nelle principali piazze italiane, facendo conoscere al largo pubblico i nuovi treni destinati a rivoluzionare positivamente l’esperienza di viaggio dei pendolari.


Presenti oggi l’Amministratore Delegato del Gruppo FS Italiane, Renato Mazzoncini, e l’Amministratore Delegato di Trenitalia, d Orazio Iacono, insieme ai rappresentanti delle Istituzioni regionali e locali. A fare gli onori di casa Maurizio Manfellotto, CEO di Hitachi Rail Italy e Giuseppe Marino, Group COO Rolling Stock Hitachi Rail.

VERTICI FS E TRENITALIA SODDISFATTI

“Stiamo cambiando la vita dei pendolari italiani con un piano di investimenti da 4,5 miliardi in nuovi treni”, ha ricordato Renato Mazzoncini, riferendosi alla maxi commessa per 300 Rock, che va ad aggiungersi ai 150 treni Pop di Alstom, per rivoluzionare il trasporto regionale.

“Un’operazione industriale che, per valore economico e numero di treni, non ha precedenti in Italia”, ha aggiunto il numero uno di ferrovie, aggiungendo “vogliamo migliorare la mobilità integrata collettiva e condivisa del Paese”.

“Vogliamo, entro il 2023, un rinnovo del 75% della flotta regionale di Trenitalia e dimezzare l’età media dei treni dagli attuali 20,3 anni a 10,6 nel 2024”, ha concluso.

Visibilmente soddisfatto anche l’Ad di Trenitalia, Orazio Iacono, che ha dichiarato: “il nuovo treno Rock ha bruciato le tappe uscendo oggi dalla fabbrica. E’ un sogno che diventa realtà”. Poi, il manager ha ricordato che l’obiettivo è “portare comfort, pulizia, sicurezza, informazioni a bordo dei nostri treni regionali al livello di quelli dell’alta velocità” e che “la grande accelerazione dei nuovi treni garantirà ancora più puntualità”.

“Vedremo i primi nuovi treni correre dalla primavera del 2019 sulle linee dell’Emilia-Romagna (39) e poi in Veneto (47), Liguria (28) e Toscana (4)”, ha aggiunto.


ROCK ORGOGLIO DI HITACHI RAIL ITALY 

“Siamo orgogliosi di presentare oggi il primo Rock che, in totale aderenza al programma contrattuale, partirà per Velim dove effettuerà le prove di omologazione”, ha affermato Maurizio Manfellotto, CEO Hitachi Rail Italy, aggiungendo che questo treno per il gruppo “è molto più che un prodotto: è un progetto”.

“È un impegno, condiviso con il cliente, che consentirà di compiere nel trasporto regionale quella rivoluzione positiva che il Frecciarossa 1000 ha portato nell’alta velocità”, ha aggiunto.

“Il Rock racconta il nostro business e le nostre fabbriche. Uniamo le migliori tecnologie del Gruppo e sviluppiamo i nostri treni in siti industriali evoluti per garantire ai clienti un sempre migliore time to market e prodotti di altissima qualità e affidabilità ricercando, parallelamente, le soluzioni con minore impatto ambientale“, ha commentato Giuseppe Marino, Group COO Rolling Stock Hitachi Rail, aggiungendo che “il treno esce dalla fabbrica di Pistoia ma appartiene a tutti gli altri stabilimenti Hitachi Rail di Italia, Napoli e Reggio Calabria, e del mondo che contribuiscono allo sviluppo del progetto secondo le proprie specifiche competenze”.

ECCO IL ROCK UN MIRACOLO DI TECNOLOGIA E SOSTENIBILITA’


Rock è il nuovo treno che Hitachi Rail sta sviluppando per Trenitalia sulla base dell’Accordo Quadro, siglato il 3 agosto 2016, che prevede la fornitura fino a 300 convogli EMU Alta capacità, in composizione 4, 5 e 6 casse, destinati al servizio regionale, per un importo complessivo di circa 3 miliardi di euro.

Si tratta di un prodotto che segna una significativa e importante evoluzione in tecnologia, prestazioni e comfort, rispetto ai rotabili doppio piano ad alta capacità oggi in servizio in Italia. Un nuovo concetto di treno per i pendolari soprattutto dal punto di vista dell’affidabilità e delle prestazioni tra cui un’accelerazione paragonabile a quella di una metropolitana.

Inoltre, il Rock è best performer in termini di sostenibilità ambientale. Garantirà, infatti, un consumo specifico inferiore di circa il 30% rispetto ai treni comparabili presenti oggi sul mercato e avrà una riciclabilità dei materiali superiore al 95%. Grazie a queste caratteristiche i nuovi treni Rock acquistati da Trenitalia sono stati ammessi al sistema dei Certificati Bianchi, che incentiva gli investimenti ad alta efficienza energetica.

L’acquisto di nuovi treni regionali è uno dei progetti finanziati da FS Italiane con il Green Bond emesso per la prima volta in Europa nel novembre 2017 per 600 milioni di euro.

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Trenitalia, il nuovo treno regionale Rock di Hitachi Rail ha debuttato...