Trenitalia aggiorna lo smart caring. Nuove funzioni dell’App gratuita per i viaggiatori

(Teleborsa) – Grazie alle nuove funzioni infopush dell’App gratuita Trenitalia, disponibile per tutti i dispositivi con sistemi operativi iOS e Android, si realizza quel che da sempre i viaggiatori chiedono: essere informati tempestivamente per sapere cosa sta accadendo lungo la linea e ai treni abitualmente utilizzati.

Con la nuova funzione dell’App, ogni singolo evento che determini ritardi superiori ai 15 minuti o stop alla circolazione dei treni che si è chiesto di monitorare (fino a quattro) verrà subito segnalato e motivato.

Da oggi, 9 maggio, i pendolari di Emilia Romagna, Liguria, Toscana e Lazio saranno informati dal loro device mobile (smartphone, tablet) sulle cause di un eventuale ritardo, sulle previsioni di ripristino della normalità e sulle soluzioni alternative disponibili. Il nuovo servizio di smart caring si estenderà dal prossimo luglio anche ai pendolari del Veneto, del Piemonte e della Campania e, nel 2018, raggiungerà i clienti di tutte le regioni d’Italia.

A presentare le novità digitali di Trenitalia Regionale erano presenti questa mattina, a Bologna, Barbara Morgante, Amministratore Delegato di Trenitalia, insieme a Orazio Iacono, Direttore Divisione Passeggeri Regionale e a Danilo Gismondi, Direttore Sistemi Informativi. All’iniziativa ha partecipato l’Assessore Infrastrutture e Trasporti della Regione Emilia – Romagna, Raffaele Donini.

“L’app, che utilizza la più avanzata tecnologia digitale, è un ulteriore passo avanti di Trenitalia nell’assistenza al cliente, per soddisfare le sue esigenze aumentando le informazioni disponibili. Fa parte, naturalmente, di un programma in progress, in continua evoluzione. Nelle innovazioni non ci si ferma mai, non si arriva mai, tanto più in un’azienda che ha nella mobilità il suo core business”, ha commentato Barbara Morgante a Teleborsa.

Non c’è solo tecnologia nel nuovo approccio di smart caring di Trenitalia, ma anche la figura umana, che diventa cruciale nel gestire e smistare l’informazione. Fondamentali sono infatti le 16 nuove control room regionali integrate (a cui si aggiunge una Unità di Crisi centrale a Roma), dove la presenza di operatori di tutti i principali settori – gestione equipaggi, manutenzione dei convogli e rapporti con i clienti – consente la condivisione immediata delle informazioni per anticipare eventuali criticità e ridurre i tempi di intervento in caso di eventi imprevedibili, fornendo inoltre comunicazione al cliente in tempo reale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Trenitalia aggiorna lo smart caring. Nuove funzioni dell’App gra...