Trasporto aereo: le compagnie corrono a investire in cyber security

(Teleborsa) – In crescita gli investimenti delle compagnie aeree per la sicurezza informatica. Una vera e propria corsa alla cyber security sia per la  protezione dei viaggiatori sia per incrementare sensazione di tranquilità dei propri ospiti a bordo soprattutto durante i voli più lunghi. Lo rivela il sondaggio “Airline IT Trends 2016” realizzato dalla Sita, azienda che fornisce soluzioni e tecnologie alle compagnie aeree, che ha preso come campione le 200 compagnie aeree più importanti a livello mondiale.

Il numero delle compagnie aeree che sta facendo progressi nel gestire le minacce informatiche è quasi raddoppiato in tre anni, passando dal 47% al 91% attuale. Secondo quanto si legge nel documento, stanno velocemente mutando le priorità negli investimenti. Al primo posto ci sarebbero la cyber security e il tracciamento elettronico dei bagagli. E’ in crescita l’interesse verso l’Internet delle cose (IoT), di pari passo con la maggiore interconnessione che gli oggetti di utilizzo quotidiano hanno con la Rete.

“Il 61% delle compagnie aeree conta di implementare dei meccanismi di tracciamento continuo delle smart bag attraverso etichettatura elettronica entro il 2019”, ha sottolineato Nigel Pickford, direttore della Sita.

Altro settore di interesse riguarda l’identificazione dei passeggeri attraverso l’utilizzo di programmi in grado di assegnare un singolo codice per ogni spostamento. Queste iniziative consentiranno anche alle compagnie aeree di adeguarsi ai nuovi dettami emessi dalla Iata, l’Associazione che raggruppa tutte le compagnie aeree mondiali, con la “risoluzione 753”, che impone a tutti i membri di mantenere un inventario dettagliato dei bagagli, curando il monitoraggio costante dell’acquisizione e della riconsegna degli stessi.

Anche l’utilizzo degli smartphone sta richiamando grande attenzione. La fornitura di servizi di viaggio tramite telefono continua ad essere un’area chiave per gli investimenti del settore e il 79% delle compagnie sta pianificando di incrementarli nei prossimi tre anni, mentre il 17% sta pensando ad un programma pilota, o R&D, in quest’ambito. Non solo smartphone, ma anche tablet nei piani delle compagnie, con il 71% di queste che conta di attivare nel futuro un numero maggiore di applicazioni e programmi per questi dispositivi.

Molte compagnie aeree, inoltre, stanno valutando entro il 2019 la possibilita di sfruttare al massimo i social media e i servizi di geolocalizzazione, per offrire delle soluzioni di viaggio personalizzate. Un ultimo trend evidenziato dal sondaggio, riguarda l’aumento dello sviluppo di software in-house e dell’affidamento a terzi, esterni alla compagnia, di compiti attinenti la sicurezza informatica.

Trasporto aereo: le compagnie corrono a investire in cyber securi...