Trasporti, più passeggeri per treno e aereo

(Teleborsa) – Italiani sempre più in viaggio. Nel 2015 il numero di passeggeri del trasporto ferroviario registra un lieve aumento rispetto all’anno precedente (+1,0%), più marcato nelle percorrenze (+4,5% in termini di passeggeri-chilometro). Anche il numero di passeggeri del traffico aereo cresce del 4,5%. Il trasporto marittimo registra invece una flessione del 2,7% per i passeggeri imbarcati e sbarcati. Lo comunica l’Istat nell’Annuario Statistico italiano edizione 2017.
Riguardo al trasporto di merci, nel 2015 la modalità ferroviaria aumenta dell’1,6% (in termini di tonnellate trasportate), quella marittima del 3,4%, mentre la modalità stradale registra una lieve diminuzione (-0,6%).

Gli italiani, inoltre, si mostrano sempre più affezionati alle quattro ruote. Nel 2016, il parco veicolare è composto da circa 43 milioni di autoveicoli (620 mila in più rispetto al 2015), di cui l’88,4% sono autovetture.
Per quanto riguarda gli spostamenti per studio o lavoro, nel 2016 utilizza un mezzo di trasporto il 72,8% degli studenti e l’87,9% degli occupati. Il mezzo più diffuso è l’automobile, utilizzata come passeggero dal 37,3% degli studenti e come conducente dal 68,9% degli occupati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Trasporti, più passeggeri per treno e aereo