Tranvia Firenze, inaugurazione T2 Stazione-Aeroporto l’11 febbraio presente Mattarella

(Teleborsa) – Seconda linea del nuovo tram di Firenze gratis per tutti nelle prime due settimane di servizio, fino al 24 febbraio compreso. “Un piccolo gesto per ringraziare i fiorentini (per aver sopportato pesanti disagi?, n.d.r.) – ha annunciato il Sindaco Dario Nardella – e per festeggiare insieme questo grande traguardo”. La linea 2 (T2) della tranvia di Firenze che collega la centralissima stazione ferroviaria di Santa Maria Novella con l’aeroporto Amerigo Vespucci sarà così inaugurata lunedì 11 febbraio 2019.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella interverrà alla cerimonia. “Abbiamo ricevuto dal Quirinale la conferma che il Capo dello Stato sarà presente all’inaugurazione – ha detto Nardella – e che arriverà alle 12 nell’area dell’aeroporto dove abbiamo uno dei due capolinea della T2″.

Nardella ha anche comunicato la presenza della Commissaria europea per le infrastrutture e le politiche regionali, Corina Cretu, confermando anche la presenza degli ambasciatori di Francia e Giappone, “visto il coinvolgimento delle più importanti ditte tecnologiche di questi due Paesi.

“Questa tranvia – ha aggiunto il Sindaco di Firenze – é un esempio virtuoso di impegno internazionale delle più importanti realtà del sistema tecnologico ferroviario e anche un modello di spesa corretta di fondi che sono sia nazionali che europei. L’attivazione del servizio pubblico avverrà per motivi logistici e di sicurezza qualche ora dopo l’inaugurazione e nei prossimi giorni informeremo nel dettaglio quando partirà esattamente la prima corsa”.

La Linea 2 della tranvia di Firenze è il tanto atteso collegamento su rotaia dalla principale stazione ferroviaria nel pieno centro della città all’aeroporto. Cinque chilometri e 300 metri di binari, fino alla periferica zona nord ovest di Peretola, nelle immediate adiacenze dell’Autostrada A11 che conduce al mare della Versilia e che collega, appunto dalla zona di Firenze, l’A1 Napoli-Milano con l’A10 Rosignano- Livorno-Genova.

La nuova rete, una vera e propria “metrotranvia” , ha rappresentato il ritorno del tram a Firenze a 52 anni dall’ultima corsa della storica rete soppressa nel 1958. La rete attuale è frutto di un progetto che ha cominciato a prender forma nel 1994 tra successive polemiche ricorsi e controricorsi e che prevede l’istituzione di linee metrotranviarie che si allontanano dal centro in modo radiale.

Lavori complessi, che hanno richiesto la realizzazione di numerose importanti infrastrutture e ripetute modifiche alla viabilità, peraltro causa di pesanti disagi e proteste dei cittadini. I programmi prevedono altre linee, sotto attraversamento del centro storico compreso, e in ogni caso i prolungamenti dagli esistenti capolinea.

I lavori per la costruzione della T1, da Santa Maria Novella al vicino Comune di Scandicci, cominciarono nel dicembre 2005. La posa dei binari ebbe inizio dall’8 ottobre 2007 e il 1 ottobre 2008 venne consegnato il primo dei tram scelti per la “flotta”, un “Sirio” prodotto dall’AnsaldoBreda di Pistoia (dal 2 novembre 2015 Hitachi Rail Italy). La T1 fu inaugurata il 14 febbraio 2010.

Nel maggio 2014 cominciarono i lavori per il prolungamento della T1 dalla stazione di Santa Maria Novella all’ospedale di Careggi. La T1 ora collega direttamente Scandicci con la zona ospedaliera della città.

I lavori per la realizzazione della T2 sono iniziati il 5 novembre 2011 con l’apertura dei cantieri nei pressi dell’aeroporto di Firenze-Peretola. Il termine dei lavori era previsto per giugno del 2014, poi posticipato al luglio 2017 e successivamente all’agosto 2018 e poi ancora allo scorso dicembre. Ma solo il 26 gennaio 2019 è iniziata la cosiddetta fase di “pre-esercizio” in vista dell’inaugurazione ora appunto confermata per il prossimo 11 febbraio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tranvia Firenze, inaugurazione T2 Stazione-Aeroporto l’11 febbra...