Traffico in crescita per gli aeroporti italiani. Giugno record per Fiumicino

(Teleborsa) – Traffico aeroportuale in costante aumento nel primo semestre 2018 in Italia, sia per il numero di passeggeri che per il movimento degli aeromobili.

Secondo i dati forniti dai singoli scali e raccolti da Assaeroporti, nel periodo gennaio-giugno 2018, sono stati trasportati 85,3 milioni di passeggeri, con un incremento del 6% rispetto allo stesso periodo del 2017. Nel solo secondo trimestre, il numero di passeggeri è cresciuto del 5,5% a 49,7 milioni. 

I movimenti aerei registrati sui principali scali nazionali, sono aumentati a 742,2 mila (+2,5%), nei primi sei mesi, mentre sono balzati dell’1,3% nel secondo trimestre a 422 mila. 

Il traffico cargo è cresciuto dello 0,5% nel periodo gennaio-giugno 2017, con un calo dello 0,8% nel solo secondo trimestre. 

Incrementi a due cifre, nel semestre, per i passeggeri di Milano Malpensa (+11,1%), Genova (+12,2%), Lampedusa (+16,4%), Olbia (+12,7%), Palermo (+16,9%), Rimini (+10,2%), Treviso (+10,8%), Venezia (+7,4%), Catania (+9%), Verona (+9,6%) e Brindisi (+8,3%). Da considerare che per Olbia, scalo dall’attività prevalentemente stagionale, i dati non comprendono l’ultimo periodo, per cui si prevede una crescita decisamente maggiore.

GIUGNO DA RECORD PER NUMERO DI PASSEGGERI A FIUMICINO
Nel primo semestre del 2018, sono circa 23 milioni i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale romano, registrando un incremento del +3,9% rispetto allo stesso periodo del 2017. Nel solo mese di giugno, a Fiumicino e Ciampino sono transitati circa 4,6 milioni di viaggiatori con una crescita di sistema del 5,5% rispetto a giugno 2017. Fiumicino registra un nuovo record storico in termini assoluti superando la soglia dei 4 milioni di passeggeri (circa 4,1 milioni), il risultato più alto di sempre in questo mese. “Questo importante successo è l’effetto della forte spinta del traffico internazionale (+7,3%), sostenuto dal notevole contributo del lungo raggio che ha chiuso anche lo scorso mese con risultati a doppia cifra, arrivando ad un incremento del +16,2%”.

AEROPORTO DI BERGAMO: +5,7% PASSEGGERI NEI PRIMI SEI MESI
L’Aeroporto di Milano Bergamo registra un incremento del 5,7% del movimento passeggeri, nel primo semestre 2018, con un totale di 6 milioni 157mila persone in transito, che permette di consolidare la terza posizione nella classifica degli scali nazionali. Un trend che, se confermato anche nella seconda metà dell’anno, consentirebbe allo scalo di tagliare il traguardo dei 13 milioni di passeggeri al 31 dicembre prossimo. 

AEROPORTO MARCONI BOLOGNA: QUATTRO MILIONI DI PASSEGGERI 
Sono stati 783.806, con un incremento del 3,2% sullo stesso mese del 2017, i passeggeri che a giugno hanno volato da o per l’Aeroporto Marconi di Bologna. E’ il miglior giugno della storia dello scalo, con una media di oltre 26 mila passeggeri al giorno tra arrivi e partenze. Nel primo semestre del 2018 i passeggeri complessivi del Marconi sono stati 4.026.347, con una crescita del 5,3% sullo stesso periodo del 2017. I movimenti sono stati 32.430, con una crescita dell’1% sull’anno precedente.
Le tre destinazioni più “gettonate” di giugno sono state: Catania, Barcellona e Londra Heathrow. Nella “top ten” mensile troviamo anche: Roma Fiumicino, Parigi Charles de Gaulle, Francoforte, Madrid, Palermo, Amsterdam e Londra Stansted.

AEROPORTO DI NAPOLI – GESAC: +7% NEL MESE DI GIUGNO
Sono stati circa 960mila i passeggeri tra arrivi e partenze all’aeroporto di Napoli, con una crescita del +7,4% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Le rotte che hanno registrato il maggior numero di passeggeri sono state Milano, Londra, Parigi, Barcellona e Roma.
Nei primi sei mesi dell’anno – da gennaio a giugno – l’incremento è stato pari circa al 25% (equamente distribuito tra tratte internazionali e nazionali) con un traffico passeggeri pari a 4 milioni e 475 mila passeggeri complessivi.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Traffico in crescita per gli aeroporti italiani. Giugno record per&nbs...