Traffico aereo, bagagli disguidati al minimo storico

(Teleborsa) – Nel 2017 le compagnie aeree di tutto il mondo, a fronte della crescita del movimento passeggeri che ha superato la quota di quattro miliardi di persone, hanno fatto registrare la migliore performance nella consegna dei bagagli, abbassando la percentuale di quelli disguidati a 5,57 ogni mille passeggeri, il livello più basso di sempre.

Negli ultimi dieci anni il numero dei bagagli disguidati è diminuito di oltre il 70%. Merito sicuramente delle nuove tecnologie messe in campo e delle sinergie con gli aeroporti.

Si stima che i bagagli riconsegnati in ritardo, danneggiati, smarriti o rubati siano costati alle compagnia aeree intorno a 2,3 miliardi lo scorso anno, a fronte di 4,65 miliardi di bagagli trasportati. I dati sono riassunti nel rapporto della Société Internationale de Télécommunications Aéronautiques Baggage Report 2018, giunto alla 14esima edizione.

Nell’analisi dei dati si evince come il 2018 sia considerato l’anno cruciale per il trasporto aereo passeggeri, con l’adozione massiccia e capillare dei sistemi di ultima generazione per il tracciamento dei bagagli, le cui ricadute saranno tangibili nell’arco di un biennio. Il prossimo primo giugno, infatti, entrerà in vigore la Risoluzione 753 della International Air Transport Association (IATA) ed è prevista la rapida introduzione di postazioni self service per l’imbarco rapido di bagagli (Fast Bag Drop-off) accompagnati da notifiche real-time sullo stato del trasporto del bagaglio.

Sergio Colella, presidente per l’Europa di SITA, ha sottolineato come “negli ultimi dieci anni si siano registrato miglioramenti significativi nella gestione dei bagagli, poiché le compagnie aeree hanno iniziato ad approfittare in modo sempre più diffuso delle tecnologie e dei loro vantaggi. Ora, grazie anche alla spinta di IATA verso il raggiungimento dell’obiettivo del 100% di bagagli tracciati, l’utilizzo della tecnologia crescerà ulteriormente. La tracciabilità integrale dei bagagli lungo l’intera filiera fornisce tutte le informazioni in grado di rivelare dove i processi operativi possono essere migliorati”.

SITA, azienda leader nella gestione e tracciabilità dei bagagli nei maggiori aeroporti del mondo, ha sviluppato SITA BagJourney, il primo sistema di tracking a livello mondiale che permette di seguire l’intero viaggio compiuto dal bagaglio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Traffico aereo, bagagli disguidati al minimo storico