Traffico aereo, A4E chiede differimenti tasse controllo

(Teleborsa) – Per fare fronte alla crisi di liquidità a cui stanno andando incontro le compagnie aeree, l’Associazione A4E che ha sede a Bruxelles e riunisce i principali vettori europei, ha chiesto a Eurocontrol il differimento del pagamento delle tasse dovute al controllo del traffico aereo. La proposta prevede lo slittamento della scadenza dei tributi relativi al periodo febbraio-maggio 2020 al mese di novembre 2020.

A4E, Airlines for Europe, Associazione con sede a Bruxelles di cui fanno parte tutti i più importanti vettori del continente, si schiera dalla parte della recente proposta avanzata da Eurocontrol e, attraverso una nota, aderisce al progetto di spostare a novembre 2020 il pagamento dei tributi dovuti dai vettori per il periodo febbraio-maggio. Se n’è fatto portavoce Thomas Reynaert, managing director di A4E, il quale ha sottolineato l’importanza di aderire alla richiesta che serve ad alleggerire la situazione finanziaria delle compagnie aeree e sostenerme la ripresa dell’operatività quando l’emergenza coronavirus sarà superata.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Traffico aereo, A4E chiede differimenti tasse controllo