Toys R Us conferma la chiusura di tutti i negozi in USA

(Teleborsa) – Toys R Us chiude i battenti e manda a casa tutti. La conferma arriva dalla stessa società, la quale annuncia che chiuderà tutti i suoi negozi negli Stati Uniti, mandando a spasso qualcosa come 33 mila dipendenti

La crisi era stata già annunciata, tanto che il colosso dei giocattoli aveva fatto ricorso alla procedura di bancarotta a settembre scorso, poi la notizia choc della scorsa settimana che parlava della chiusura di tutti i negozi in USA a causa dell’inefficacia della procedura di risanamento. 

Ora la big dei giocattoli, in crisi da tempo a causa della concorrenza dei videogames, conferma che chiuderà gli oltre 700 punti vendita presenti in USA e manderà a casa 33 mila dipendenti. 

“Sono molto dispiaciuto per questo risultato, ma non abbiamo più il supporto finanziario per poter andare avanti”, ha detto il numero uno Dave Brandon, precisando che il gruppo sta ora lavorando per garantire un processo “ordinato” di chiusura dei punti vendita in USA e riorganizzare alcuni business all’estero, in particolare Canada, Asia ed Europa laddocve le conedizioni lo consentano.

Toys R Us conferma la chiusura di tutti i negozi in USA