Toscana Aeroporti, crescita a due cifre per utili e ricavi

(Teleborsa) – Toscana Aeroporti ha chiuso i primi sei mesi dell’anno con ricavi totali pari a 61 milioni di euro in aumento del 10,4%.

L’Ebitda si è attestato a 15,4 milioni (+33,4%) e si confronta con gli 11,5 milioni registrati nel primo semestre 2017. Al netto di maggiori proventi straordinari l’Ebitda adjusted è pari a 11,4 milioni.

Il risultato netto ante imposte ammonta a 8,9 milioni (+65,7%) mentre l’utile netto è pari a 5,9 milioni in incremento del 64,6%

L’indebitamento finanziario netto consolidato si è attestato a 40,7 milioni rispetto ai 28,5 milioni al 31 dicembre 12017 ed ai 38,8 milioni al 30 giugno 2017. 

Primo semestre record per il sistema aeroportuale toscano: 3,8 milioni di passeggeri (+3,1%). Record per entrambi gli scali: Pisa 2,5 milio di passeggeri (+2,9%) e Firenze 1,3 milioni di passeggeri (+3,5%).

“Risultati di traffico record nei primi sei mesi dell’anno a conferma della validità del modello di business e del ruolo centrale svolto dal Sistema Aeroportuale Toscano quale porta di accesso alla Regione come testimoniato dal peso preponderante dei voli internazionali nei due scali di Pisa e Firenze” – ha affermato il Presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai -. “Il primo semestre dell’anno si è inoltre contraddistinto per l’inaugurazione della nuova rotta per Lisbona operata da TAP che è andata a completare la rete dei grandi hub europei collegati con lo scalo di Firenze, mentre continua a registrare tassi di crescita particolarmente significativi il mercato russo grazie all’apertura del collegamento da Pisa per San Pietroburgo e all’incremento di frequenze per Mosca”. 

Outlook intero anno
Nei primi sette mesi del 2018 il Sistema Aeroportuale Toscano ha registrato un traffico totale di circa 4,7 milioni di passeggeri in crescita del 3% rispetto allo stesso periodo del 2017 nonostante l’impatto sul traffico passeggeri degli scioperi di Air France, dei controllori di traffico francesi, del personale Ryanair nonché degli scioperi locali e nazionali. L’attuale programmazione dei voli per l’estate 2018 – spiega la società in una nota – lascia prevedere per il Gruppo Toscana Aeroporti un “esercizio 2018 caratterizzato da tassi di crescita positivi rispetto al 2017, anche se permane la criticità della situazione Alitalia che è attualmente in amministrazione straordinaria”.

Toscana Aeroporti, crescita a due cifre per utili e ricavi