Tornano gli acquisti sulle borse asiatiche

(Teleborsa) – Finale con segni positivi per le principali borse asiatiche, dove la piazza di Tokyo ha chiuso in rialzo nonostante in Giappone i prezzi al consumo siano calati per il secondo mese consecutivo, alimentando i timori di deflazione e mettendo sotto pressione la banca centrale per eventuali nuove misure di stimolo monetario. Intanto il premier Shinzo Abe, in occasione del G7, ha annunciato il rinvio dell’aumento dell’IVA, per la seconda volta, di almeno 18 mesi. 

L’indice Nikkei-225 ha terminato la seduta con un progresso dello 0,37% a 16.834,84 punti mentre il più ampio paniere Topix ha chiuso in rialzo dello 0,53% a 1.349,93 punti.

Positive anche le piazze cinesi: Shanghai sale dello 0,23%. Più ampio il guadagno di Shenzhen che avanza dello 0,45%. Toniche anche Taiwan con un +0,83% e Seul con un +0,62%.

Tra le altre piazze asiatiche, che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, si mostra al rialzo Hong Kong con un +0,78% assieme a Singapore che avanza dello 0,84%. Bene inoltre Bangkok +0,26%, Jakarta +0,17% e Kuala Lumpur +0,12%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tornano gli acquisti sulle borse asiatiche