Toniche le Borse europee

(Teleborsa) – Bilancio positivo per i mercati finanziari del Vecchio Continente. Gli acquisti diffusi interessano anche il FTSE MIB, che si muove sulla stessa onda rialzista degli altri listini di Eurolandia. A fare da assist al sentimenti degli investitori contribuiscono i nuovi rafforzamenti di ieri a Wall Street dove si continua a sperare in nuovi stimoli all’economia americana.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,176. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,24%. Pioggia di acquisti sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno dell’1,58%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +127 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta allo 0,76%.

Tra gli indici di Eurolandia guadagno moderato per Francoforte, che avanza dello 0,66%, piccoli passi in avanti per Londra, che segna un incremento marginale dello 0,50%, e giornata moderatamente positiva per Parigi, che sale di un frazionale +0,51%. Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 19.549 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share avanza in maniera frazionale, arrivando a 21.412 punti.

Viaggi e intrattenimento (+2,64%), vendite al dettaglio (+2,22%) e bancario (+1,71%) in buona luce sul listino milanese.

Il settore automotive, con il suo -0,87%, si attesta come peggiore del mercato.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Pirelli (+5,44%) grazie alla promozione di un broker. Fa bene Mediobanca (+3,64%) dopo la salita di Del Vecchio nel capitale di Piazzetta Cuccia. Fineco (+2,39%) e Generali Assicurazioni (+2,03%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Ferrari, che ottiene -1,63%.

Vendite su Moncler, che registra un ribasso dell’1,42%.

Tentenna Inwit, che cede lo 0,70%.

Sostanzialmente debole Fiat Chrysler, che registra una flessione dello 0,58%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Autogrill (+4,39%), Cerved Group (+4,31%), Banca Popolare di Sondrio (+3,91%) e Technogym (+3,56%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saras, che prosegue le contrattazioni a -4,38%.

In caduta libera Banca MPS, che affonda del 2,03%.

Seduta negativa per Piaggio, che mostra una perdita dell’1,67%.

Sotto pressione Banca Farmafactoring, che accusa un calo dell’1,22%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Toniche le Borse europee