Tonica Wall Street. Tonfo di Netflix con frenata nuovi abbonati

(Teleborsa) – Si muove al rialzo la borsa di Wall Street dopo un avvio improntato sulla cautela. Gli investitori già guardano alla riunione di politica monetaria della Federal Reserve in calendario la prossima settimana. Domani sarà la volta della BCE.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones mostra un guadagno frazionale dello 0,67%; sulla stessa linea, l’S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,56%, portandosi a 4.158 punti. Rialzi frazionali anche per il Nasdaq 100 (+0,32%); come pure, in moderato rialzo l’S&P 100 (+0,29%).

Nell’S&P 500, buona la performance dei comparti materiali (+1,43%), energia (+1,39%) e beni industriali (+1,09%). Tra i peggiori della lista del paniere S&P 500, in maggior calo i comparti utilities (-0,93%) e telecomunicazioni (-0,86%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, DOW (+3,14%), IBM (+2,61%), Nike (+2,02%) e Visa (+1,84%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Procter & Gamble, che ottiene -0,60%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Intuitive Surgical (+8,85%), Dish Network (+8,51%), Moderna (+6,33%) e Bed Bath & Beyond (+5,32%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Netflix, che prosegue le contrattazioni a -7,23%.

Vendite a piene mani su Activision Blizzard, che soffre un decremento del 2,06%.

Calo deciso per Biogen, che segna un -1,94%.

Sotto pressione Facebook, con un forte ribasso dell’1,16%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tonica Wall Street. Tonfo di Netflix con frenata nuovi abbonati