Tonfo di Intel a Wall Street, pesa la trimestrale

(Teleborsa) – Aggressivo ribasso per il principale produttore di chip, che passa di mano in perdita del 3,67% dopo aver deluso gli analisti con la trimestrale.

Il colosso dei chip ha annunciato un utile di 3 miliardi di dollari, in forte aumento rispetto ai 2 miliardi di un anno prima, battendo anche le attese del mercato. I ricavi, invece, sono saliti a 14,8 miliardi di dollari risultando un sotto il consensus. A deludere sono stati soprattutto i ricavi derivanti dai data center (settore chiave per lo sviluppo futuro per l’azienda). 

Allo stato attuale lo scenario di breve di Intel rileva una decisa salita con obiettivo individuato a 36,39 dollari USA. In caso di momentanea correzione fisiologica il target più immediato è visto a quota 35,8. Le attese sono tuttavia per un innalzamento della curva fino al top 36,98.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Tonfo di Intel a Wall Street, pesa la trimestrale