Tokyo tiene la parità. Giù le borse asiatiche con Fed e Cina

(Teleborsa) – Giornata difficile per le Borse asiatiche, che seguono Wall Street, reagendo male alle indicazioni giunte dalla Fed e dal dato sul PMI manifatturiero cinese, che è risultato migliore delle attese ma conferma una contrazione dell’economia. In questa direzione anche il flop dei negpoziati con gli USA sul commercio.

A Tokyo, l’indice Nikkei ha recuperato sul finale chiudendo in parità a 22.540 punti (+0,09%), mentre il Topix ha guadagnato lo 0,37% a 1.014 punti (-0,25%). In controtendenza Seoul che cede lo 0,36%.

Peggio le borse cinesi, con Shanghai che segna un -0,78% e Shenzhen un -0,64%, mentre Taiwan scivola dello 0,85%.

Deboli le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong che scende dello 0,83%, Singapore dello 0,36% e Bangkok dello 0,41%. Tengono Kuala Lumpur (+0,04%) e Jakarta (-0,02%)

Male anche Mumbay (-1,05%) e Sydney (-0,35%).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tokyo tiene la parità. Giù le borse asiatiche con Fed e Cina