Tokyo in rosso su nuovo tonfo della Cina

(Teleborsa) – Giornata di vendite sui listini asiatici, anche se non proprio tutti, sul nuovo ribasso del prezzo del petrolio che alimenta i timori per la ripresa economica mondiale.

La Borsa di Tokyo ha archiviato l’ultima seduta della settimana con un ribasso dello 0,5% a 17.147 punti mentre il Topix ha perso lo 0,30% a 1.402 punti. Da segnalare le dichiarazioni del governatore della Banca centrale giapponese, Haruhiko Kuroda, che ha rivelato di non avere in programma nuove politiche di stimolo.

Nuovo tonfo delle borse cinesi, con Shanghai in perdita del 3,55% e Shenzhen del 3,41%.

Male anche Seul che cede l’1,1%. Fra gli altri mercati chiuderanno più tardi le contrattazioni, Hong Kong registra un decremento dell’1,38%, Singapore dello 0,42% e Bangkok dello 0,63%. Timidissimi segni più invece per Taiwan +0,25%, Kuala Lumpur +0,10% e Jakarta +0,28%, quest’ultima all’indomani degli attacchi terroristici.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tokyo in rosso su nuovo tonfo della Cina