Tokyo in rosso insieme al resto dell’Asia

(Teleborsa) – Seduta negativa per le principali Borse asiatiche che concludono l’ultima seduta della settimana in rosso nonostante ieri Wall Street abbia chiuso le contrattazioni in positivo. Ieri 25 ottobre, l’attesa era per le trimestrali di Amazon e Google Google, che non hanno rispettato in pieno le attese.

Sul fronte commerciale, ieri incontro a Pechino tra il primo ministro giapponese Shinzo Abe e il suo omologo cinese Li Keqiang. Confermati i rapporti cordiali tra i due Paesi, anche ai fini di proteggere le rispettive economie dall’incertezza causata dalle politiche USA.

L’indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha riportato un decremento dello 0,40%, mentre il paniere Topix è sceso dello 0,20%.

In rosso anche le Borse cinesi con Shanghai che perde lo 0,79%, mentre Shenzhen cede lo 0,49%.

In forte ribasso anche Hong Kong (-1,33%), Seoul (-1,75%) e Singapore (-1,48%). Perdite più limitate per Jakarta (-2,07%) e Kuala Lumpur (-0,25%).

Tra le altre piazze asiatiche male Taiwan (-0,33%) e Bangkok (-0,71%).

Tokyo in rosso insieme al resto dell’Asia