Tokyo e resto Asia in profondo rosso con diffusione Coronavirus

(Teleborsa) – Altra seduta drammatica per le borse asiatiche, che accusano il contraccolpo del Coronavirus; la sua rapida diffusione sta infatti impattando i mercati azionari globali e le materie prime, innescando una corsa ai safe heaven (Yen e oro). Wall Street invece ha chiuso poco mossa dopo il nulla di fatto della Fed.

A Tokyo, l’indice Nikkei ha ceduto l’1,72% a 22.977 punti, mentre il Topix è scivolato a 1.087 punti (-1,42%). In rosso anche Seoul che termina in ribasso dell’1,71%.

Ancora chiuse per le festività del Capodanno le borse cinesi di Shanghai e Shenzhen. Al rientro in contrattazione dopo le feste scivola Taiwan, lasciando sul parterre il 5,75%.

Pesanti le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong che scivola del 2,52%, seguita da Singapore -0,67%, Bangkok -0,48%, Kuala Lumpur -0,29% e Jakarta -0,71%.

Cedenti le borse di Mumbay (-0,66%) e Sydney (-0,38%).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tokyo e resto Asia in profondo rosso con diffusione Coronavirus