Tokyo chiude sulla parità: lo yen aiuta gli esportatori

(Teleborsa) – Chiusura tentennante per le borse asiatiche, che chiudono a ridosso dei livelli della vigilia, frenate dal ritracciamento del petrolio. La debolezza dello yen degli ultimi giorni, tuttavia, ha sostenuto la borsa di Tokyo, che porta a casa un piccolissimo vantaggio. 

L’indice Nikkei ha chiuso quasi stabile (+0,05%) a 16.579 punti, mentre il Topix ha limato lo 0,07% a 1.035 punti. Chiude fiacca Seul con un decremento dello 0,12%.

Giornata positiva per le borse cinesi, con Shanghai che recupera lo 0,75% e Shenzhen lo 0,30%. In ribasso Taiwan che scivola dello 0,25%.

Fra gli altri mercati che chiuderanno più tardi le contrattazioni, stabile Hong Kong (+0,01%), assieme a Mumbay (+0,08%), mentre Singapore cede lo 0,43% e Bangkok lima lo 0,07%. Bene Sydney che guadagna lo 0,55%, Kuala Lumpur lo 0,22% e Jakarta lo 0,52%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tokyo chiude sulla parità: lo yen aiuta gli esportatori