Tokyo chiude incerta. Debole Sydney dopo il PIL

(Teleborsa) – Seduta in chiaroscuro per le borse asiatiche, che hanno risentito di qualche presa di profitto, dopo il rally messo a segno ieri in scia al deludente dato sul PMI cinese. Unico evento dlela giornata la pubblicazione dei dati sul PIL australiano, che ha messo le ali alla valuta locale, penalizzando la borsa.

A Tokyo, l’indice Nikkei ha riportato un decremento dello 0,37% a 19.938 punti, mentre il Topix si è fermato sulla parità a 1.248 punti. Chiude debole Seul con un -0,72%.

Proseguono a due velocità le borse cinesi, con Shanghai che balza del 2,33%, mentre Shenzhen è in calo dello 0,41% e Taiwan lima lo 0,07%.

Miste le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong che recupera lo 0,79%, Singapore l’1% e Bangkok lo 0,22%, mentre Kuala Lumpur arretra dello 0,12%, Jakarta dello 0,09% e Mumbai dello 0,33%.

La piazza di Sydney cede lo 0,15%, a causa del rally del dollaro australiano, innescato dagli ottimi dati sul PIL, che escludono nuove misure di stimolo.

Tokyo chiude incerta. Debole Sydney dopo il PIL