Tokyo chiude in rialzo grazie alla produzione e al petrolio

(Teleborsa) – Giornata positiva per i mercati asiatici, che chiudono la sessione in rialzo, beneficiando della buona performance messa a segno da Wall Street e dal rialzo del prezzo del petrolio, sulle previsioni di un taglio della produzione e sulle tensioni in Nigeria e Venezuela: il WTI sale anche oggi dell’1% a 48,4 dollari al barile.

A sostenere il Listino giapponese ha contribuito anche il dato sulla produzione industriale, che è salita del 3,8% superando il 3,6% del consensus. 

A Tokyo, l’indice Nikkei ha guadagnato l’1,13% a 16.653 punti, mentre il Topix è salito dell’1,05% a 1.037 punti. Chiude stabile Seul, con un +0,01%.

Più caute le borse cinesi: Shanghai viaggia quasi sulla parità (+0,01%) mentre Shenzhen guadagna lo 0,52%. Bene Taiwan che guadagna lo 0,90%.

Tra le altre piazze asiatiche, che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, si mostra positiva Hong Kong con un +0,80% assieme a Singapore che guadagna l’1,4%, Bangkok l’1,09% e Kuala Lumpur lo 0,67%, mentre Jakarta lima lo 0,11%. Bene Mumbay che guadagna lo 0,5% e Sydney lo 0,7%.

Tokyo chiude in rialzo grazie alla produzione e al petrolio
Tokyo chiude in rialzo grazie alla produzione e al petrolio