Tokyo chiude bene sostenuta dal rally dell’energia. Cautela in vista della BCE

(Teleborsa) – Giornata positiva per i mercati asiatici, che hanno tratto sostegno dal rally del petrolio e dei titoli energetici, mentre aspettano con ansia le decisioni della BCE e, nei prossimi giorni, della Fed, sulla politica monetaria.

L’attesa spasmodica di nuove misure espansive ha spinto i mercati dell’Estremo Oriente a gioire per un taglio del tassi a sorpresa annunciato dalla banca centrale della Nuova Zelanda, mentre ha deluso ancora quella sudcoreana, che ha mantenuto ancora invariato il costo del denaro. Intanto, segnali incerti giungono dalla Cina, dove l’inflazione ha accelerato, ma non abbastanza per allontanare il rischio deflazione.

Chiude bene la borsa di Tokyo, dove l’indice Nikkei ha guadagnato l’1,26% a 16.852 punti ed il Topix l’1,45% a 1.052 punti. In rialzo anche Seul, che sale dello 0,8%.

In rosso si muovono le borse cinesi, con Shanghai che cede il 2% e Shenzhen l’1,4%. Bene Taiwan che recupera lo 0,3%.

Tra le altre piazze asiatiche, che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, prosegue in calo Hong Kong che cede lo 0,75%, assieme Singapore che perde lo 0,17%, Jakarta lo 0,76% e Bangkok lo 0,84%, mentre Kuala Lumpur sale dello 0,13%.

Tokyo chiude bene sostenuta dal rally dell’energia. Cautela in v...