Tod’s in calo il giorno dopo i conti

(Teleborsa) – Affonda sul mercato l’azienda di calzature di lusso, che soffre con un calo del 3,68%.

Ieri Tod’s ha alzato il velo sui conti 2015 che hanno evidenziato un utile netto di 92,7 milioni, in calo rispetto ai 97,1 milioni del 2014. Il gruppo che a deciso di proporre un dividendo di 2 euro per azione “confermando lo stesso valore unitario dell’anno scorso, anche se, per effetto dell’aumento di capitale deliberato a gennaio, è aumentato il numero di azioni in circolazione”. Nel 2015, il fatturato è cresciuto del 7,4% a 1,037 miliardi.

Lo scenario su base settimanale di Tod’s rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal FTSE MIB. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

L’esame di breve periodo della società marchigiana classifica un rafforzamento della fase rialzista con immediata resistenza vista a 71,53 Euro e primo supporto individuato a 70,13. Tecnicamente ci si attende un ulteriore spunto rialzista della curva verso nuovi top stimati in area 72,93.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Tod’s in calo il giorno dopo i conti