TLC: in Italia tanti cellulari, poca banda larga

(Teleborsa) – L’Italia è uno dei paesi con la più elevata penetrazione della fonia mobile (139%), dietro solo a Russia (160%) e Svezia (142%). In miglioramento anche il dato del 4G: nel settembre 2018 il 65% delle sottoscrizioni complessive è dotato della tecnologia di trasmissione dati di quarta generazione. Ancora bassa la diffusione di linee fisse broadband con 27 connessioni ogni 100 abitanti rispetto alle 44 per l’Olanda e alle 42 per la Francia. E’ quanto emerge dall’indagine annuale di R&S Mediobanca sulle Tlc.

Indietro su velocità download – Migliora il dato della copertura in modalità Ftth (Fiber-to-the-home), con il 21,7% delle abitazioni italiane raggiunte. L’Italia si posiziona, invece, solo al 27esimo posto mondiale per velocità di download (17,23 Mbps), ben lontana dunque dalle prestazioni delle prime nazioni (Lussemburgo irraggiungibile coi suoi 375,78 Mbps) ma anche da quelle di molti paesi europei (dove ad esempio spiccano i 90,36 Mbps dell’Islanda).

Buone notizie sul fronte 5G, dove l’Italia è tra i paesi pionieri nella sperimentazione: tra le 17 città europee scelte ben 6 sono italiane.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TLC: in Italia tanti cellulari, poca banda larga