Tlc, Bonomi: “Abilitatore crescita e leva per modernizzazione Paese”

(Teleborsa) – “Le tlc sono una leva strategica fondamentale per la competitività e modernizzazione del Paese“. Lo ha affermato il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi, in un videomessaggio inviato in occasione del Forum nazionale delle Telecomunicazioni organizzato da Asstel-Assotelecomunicazioni, sollecitando la conquista di una “autonomia strategica” nel campo delle infrastrutture e ricordando che la realizzazione della banda ultralarga è anche uno degli elementi chiave del PNRR.

Bonomi ha ribadito che entro il 2026 occorrerà completare gli “investimenti per le infrastrutture di rete ad alta velocità sia fisse e sia mobili per la copertura integrale del territorio”, eliminando “tutti i vincoli della burocrazia e gli orpelli amministrativi” perchè le telecomunicazioni “sono uno strumento trasversale e prioritario senza il quale le altre componenti del piano nazionale di ripresa e resilienza non hanno semplicemente il modo di realizzarsi”.

Il Presidente di Confindustria ha ricordato che occorre prioritariamente portare la banca ultralarga in tutto il territorio, coprire le aree a fallimento di mercato, realizzare il Piano Italia a 1 Giga ed il Piano 5G e tutti i progetti per la copertura delle aree grigie e nere del Paese, dei complessi scolastici, degli ospedali, delle isole minori, nonché massimizzare le opportunità offerte dal piano voucher per le imprese”

“I tempi che attendono sono complessi e richiedono unità d’intenti”, ha concluso Bonomi, chiedendo a tutti gli attori, imprese e Istituzioni di “lavorare insieme con la nostra consueta tenacia” per realizzare gli obiettivi che ci siamo posti.