Titoli del lusso in profondo rosso a Milano e in Europa

(Teleborsa) – Altra giornata da incubo per il lusso quotato in Borsa. 

Il comparto continua a risentire dei timori che gli attacchi terroristici di Parigi possano far crollare il turismo e la fiducia dei consumatori.

Non ha aiutato la trimestrale poco brillante di Tiffany. L’iconica gioielleria statunitense, che tra l’altro oggi ha anche tagliato le stime sugli utili, ha risentito del dollaro forte ma anche delle ripercussioni della crisi internazionale e della minore spesa dei consumatori. 

A Piazza Affari la maglia nera va a Salvatore Ferragamo, che è anche peggior titolo del FTSE Mib con una discesa del 4,61%. Forti vendite anche su Tod’s (-3,90%), Moncler (-3,44%) e Luxottica  (-3,23%).

A Parigi non fanno meglio i due colossi del lusso Kering (-3,53%) e LVMH -4,73% mentre sulla piazza di Londra Burberry affonda con un -4,45%.

Paradossalmente, a Wall Street Tiffany limita la discesa entro lo 0,30%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Titoli del lusso in profondo rosso a Milano e in Europa