Tiscali ristruttura debito senior con Intesa Sanpaolo e Banco BPM

(Teleborsa) – Tiscali ha firmato, in data odierna, un accordo di ristrutturazione con Intesa Sanpaolo e Banco BPM avente ad oggetto l’indebitamento senior del Gruppo a medio e lungo termine.

I principali elementi dell’accordo di ristrutturazione sono: allungamento della scadenza del debito al 31 marzo 2026, con un grace period iniziale fino a marzo 2023 e conseguente miglioramento della struttura finanziaria; nuovo piano di rimborso con rate semestrali, a marzo e settembre di ogni anno, così definito: complessivi 5,75 milioni di euro circa nel 2023; complessivi 13,75 milioni circa nel 2024; complessivi 17 milioni nel 2025; saldo del debito residuo da corrispondersi integralmente il 30 marzo 2026.
La sottoscrizione di questi accordi, congiuntamente alla realizzazione del prestito obbligazionario convertibile per 21 milioni di euro con l’investitore professionale Nice&Green, rappresenta un importante passo nella direzione del rafforzamento della struttura finanziaria di Tiscali, che, coniugata alle importanti opportunità offerte dal PNRR, pongono solide basi per la realizzazione del nuovo piano industriale approvato lo scorso settembre”, ha dichiarato Renato Soru, Amministratore Delegato di Tiscali.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tiscali ristruttura debito senior con Intesa Sanpaolo e Banco BPM