Tiscali debutta nei pagamenti digitali con acquisto MistralPay

(Teleborsa) – Tiscali entra nel mercato dei pagamenti digitali con l’acquisto della maggioranza di MistralPay. E’ stato infatti firmato un term-sheet per l’acquisizione del 51% del capitale del gruppo, nato nel 2014 e riconosciuto in ambito europeo quale Istituto di Pagamento autorizzato per operare in area SEPA.

MistralPay fornisce soluzioni di pagamento alle piccole e medie imprese e ai privati; nel 2019 ha registrato ricavi per 2.7 milioni di euro, gestendo oltre 600.000 transazioni per un controvalore di circa 160 milioni di euro.

L’operazione prevede che Tiscali acquisti il 51% del Gruppo MistralPay per 200mila euro con un contestuale impegno a versare nella società ulteriori 1.8 milioni di euro sotto forma di aumento di capitale nei 24 mesi successivi al closing. L’operazione sarà finanziata con i mezzi propri.

Al perfezionamento dell’operazione Renato Soru, Amministratore Delegato di Tiscali, assumerà la presidenza, mentre la società continuerà ad essere guidata dall’Amministratore Delegato Ivano Porretiello.

L’acquisizione è soggetta alla finalizzazione della due diligence e degli accordi vincolanti, oltre che alle relative autorizzazioni di legge applicabili e si prevede possa concludersi nel secondo semestre 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tiscali debutta nei pagamenti digitali con acquisto MistralPay