Tiscali, Amsicora acquisisce oltre il 22% della società

(Teleborsa) – Amsicora ha sottoscritto un accordo per acquisire una partecipazione pari al 22,059% in Tiscali. L’obiettivo della società di investimento italiana fondata e gestita da Claudio Costamagna, Alberto Trondoli, Manilo Marocco e partecipata anche da altri investitori privati, è quello di supportare l’attuazione del piano di rilancio predisposto dall’azienda.
I nuovi soci e il fondatore Renato Soru, ora titolare di una partecipazione pari al 7,94% del capitale sociale di Tiscali, porteranno la loro esperienza nel settore finanziario e delle telecomunicazioni a servizio dell’interesse del Gruppo e dei suoi azionisti.

Nel dettaglio, Amsicora ha sottoscritto un contratto per l’acquisto dell’intera partecipazione detenuta in Tiscali, pari a circa il 20,79% del capitale sociale, con con ICT Holding Ltd e un contratto con SOVA Disciplined Equity Fund SPC per l’acquisto di una partecipazione pari a circa l’1,269% del capitale sociale dell’impresa di telecomunicazioni, per un totale di circa il 22,059% del capitale sociale di Tiscali.

Il perfezionamento dell’acquisto delle partecipazioni risulta anche subordinato all’avverarsi di talune condizioni sospensive e si prevede che avvenga entro la fine di maggio 2019. Subordinatamente al perfezionamento dell’acquisto della partecipazione da ICT Holding Ltd, Amsicora e Renato Soru sottoscriveranno un patto parasociale finalizzato a dare un indirizzo unitario all’organizzazione e alla gestione di Tiscali. Con la sottoscrizione del contratto di acquisto ICT Holding Ltd, titolare del 50% delle obbligazioni rivenienti da un prestito obbligazionario convertibile emesso dall’Emittente nel 2019 e avente scadenza nel 2020, si impegna a non esercitare il diritto conversione e a non acquistare azioni Tiscali fino al 30 giugno 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tiscali, Amsicora acquisisce oltre il 22% della società