Tirrenia CIN, Filt-Cgil: Bene MIT e Mise per tutela lavoro e continuità territoriale

(Teleborsa) – A seguito della conference call di ieri martedì 31 marzo al Ministero Infrastrutture e Trasporti tra “le parti” sul blocco traghetti Tirrenia CIN disposto dalla società dell’armatore Onorato, “bene che la priorità sia la ripresa dei servizi marittimi in convenzione con le isole sospesi dalla compagnia”. E’ quanto sostiene il Segretario nazionale della Filt-Cgil, Natale Colombo, sulle ipotesi relative alla vertenza Tirrenia avanzate dai ministeri delle Infrastrutture e dello Sviluppo economico, dalla compagnia e dai commissari.

Natale Colombo ha precisato: “Attendiamo di conoscere nelle prossime ore i dettagli di quanto verrà messo in campo, anche per verificare le ricadute già nel breve e medio periodo sui lavoratori, non senza mantenere preoccupazioni per il futuro”.

“Riconosciamo a MIT e Mise – ha aggiunto il sindacalista – una tempestiva assunzione delle preoccupazioni delle organizzazioni sindacali e della politica per evitare ai lavoratori ed alle comunità insulari un problema aggiuntivo all’emergenza sanitaria. L’indispensabile ripresa dei servizi, grazie al possibile sblocco del sequestro dei conti correnti CIN, rappresenterebbe un segnale distensivo dei Commissari di Tirrenia in Amministrazione Straordinaria, volto a mitigare il clima di una vertenza che, in ogni caso, non dovrà avere ripercussioni sui lavoratori e sul diritto alla continuità territoriale per i cittadini”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tirrenia CIN, Filt-Cgil: Bene MIT e Mise per tutela lavoro e continuit...