Tinexta, conti 2020: l’utile netto aumenta del 32%

(Teleborsa) – Tinexta, società quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana e attiva nei settori Digital Trust, Credit Information & Management, Innovation & Marketing Services e Cybersecurity, ha chiuso il 2020 con ricavi consolidati pari a circa 269 milioni di euro (+4% sul 2019), un EBITDA di circa 78 milioni di euro (+9%) e un utile netto di circa 38 milioni di euro, in aumento del 32% rispetto ai 28,8 milioni del 2019.

“Il 2020 è stato un anno positivo; nonostante il difficile contesto macroeconomico ed operativo, il gruppo ha proseguito il positivo percorso di crescita e di miglioramento dei risultati economico finanziari”, ha affermato il CEO Andrea Chevallard, che ha sottolineato “l’importante l’investimento nel business della CyberSecurity“, in grado di migliorare la crescita del gruppo nel medio-lungo periodo.

L’indebitamento finanziario netto a fine dicembre 2020 è pari a circa 92 milioni di euro e mostra una significativa contrazione rispetto ai 129,1 milioni al 31 dicembre 2019. La cifra, sottolinea l’azienda, include l’incasso della cessione della partecipazione LuxTrust per 12 milioni di euro, il maggior indebitamento generato dalle acquisizioni effettuate nel corso del 2020 (circa 25 milioni di euro) e gli esborsi per circa 10 milioni di euro relativi ad acquisti di azioni proprie.

Il consiglio di amministrazione di Tinexta ha approvato le linee guida strategiche e gli obiettivi del Piano triennale per il periodo 2021-2023, che prevede una crescita media annua (CAGR) attesa per ricavi ed EBITDA del 18%. In particolare, per il 2021 si aspetta ricavi pari a 370 milioni di euro e un EBITDA di 96 milioni di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tinexta, conti 2020: l’utile netto aumenta del 32%