Timido aumento in Piazza Affari

(Teleborsa) – Valori in leggero rialzo per la Borsa di Milano, mentre il resto di Eurolandia viaggia sulla parità.

L’Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,30%. Seduta positiva per l’oro, che sta portando a casa un guadagno dell’1,13%. Seduta sulla parità per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che si attesta a 42,89 dollari per barile.

In lieve rialzo lo spread, che si posiziona a +141 punti base, con un timido incremento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari allo 0,94%.

Tra gli indici di Eurolandia senza spunti Francoforte, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi, ferma Londra, che segna un quasi nulla di fatto, e trascurata Parigi, che resta incollata sui livelli della vigilia.

Piazza Affari continua la seduta con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,44%, interrompendo la serie di tre ribassi consecutivi, iniziata giovedì scorso; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 21.892 punti.

Leggermente positivo il FTSE Italia Mid Cap (+0,22%); consolida i livelli della vigilia il FTSE Italia Star (+0,15%).

Si distinguono a Piazza Affari i settori vendite al dettaglio (+1,46%), viaggi e intrattenimento (+0,96%) e utility (+0,87%).

In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti sanitario (-0,85%) e immobiliare (-0,60%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, Leonardo avanza dell’1,95%.

Si muove in territorio positivo Banco BPM, mostrando un incremento dell’1,87%.

Denaro su Unipol, che registra un rialzo dell’1,50%.

Bilancio decisamente positivo per Unicredit, che vanta un progresso dell’1,29%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su DiaSorin, che prosegue le contrattazioni a -1,29%.

In rosso Exor, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,00%.

Fiacca Amplifon, che mostra un piccolo decremento dello 0,84%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Banca Popolare di Sondrio (+3,24%), doValue (+2,79%), Salini Impregilo (+1,59%) e Tinexta (+1,36%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Guala Closures, che continua la seduta con -2,42%.

Spicca la prestazione negativa di Acea, che scende dell’1,58%.

Mutuionline scende dell’1,11%.

Calo deciso per B.F, che segna un -1,11%.

(Foto: © Moreno Soppelsa | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Timido aumento in Piazza Affari