Timidi acquisti alla borsa di Wall Street

(Teleborsa) – Timidi guadagni si registrano per la borsa di Wall Street, dopo un avvio all’insegna della cautela, nel giorno dell’avvio del summit del G7 in Canada, che terminerà domani, 9 giugno. Sul tavolo si dovrebbero tenere anche discussioni sul delicato nodo dei dazi USA che rischiano di innescare tensioni commerciali.

Sul fronte macroeconomico, l’unico dato in agenda è stato quello sulle scorte all’ingrosso. L’attenzione degli investitori è già rivolta alla riunione della Federal Reserve, in calendario la prossima settimana, da cui è atteso il rialzo del costo del denaro negli Stati Uniti.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones, avanza a 25.299,73 punti, mentre, al contrario, lo S&P-500, che rimane a 2.774,55 punti. In lieve calo il Nasdaq 100 (-0,09%). 

In buona evidenza nell’S&P 500 i comparti Beni di consumo primario (+1,17%) e Sanitario (+0,46%). Il settore Energia, con il suo -0,49%, si attesta come peggiore del mercato.

Al top tra i giganti di Wall Street, Procter & Gamble (+1,66%), Travelers Company (+1,33%), Walt Disney (+1,18%) e Coca Cola (+1,07%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Intel, che continua la seduta con -1,84%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Monster Beverage (+5,45%), Vertex Pharmaceuticals (+2,49%), Jd.Com (+2,05%) e Hasbro (+1,87%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Skyworks Solutions, che prosegue le contrattazioni a -2,72%. Pessima performance per Broadcom, che registra un ribasso del 2,09% dopo la trimestrale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Timidi acquisti alla borsa di Wall Street