Timidamente positivo il mercato americano

(Teleborsa) – Accenna un sorriso Wall Street a metà seduta, con gli operatori in attesa della riunione del FOMC della Fed, che potrebbe annunciare un rialzo dei tassi d’interesse.

Riflettori puntati anche sul summit tra il presidente americano Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un, in calendario domani 12 giugno.

Priva di dati macro rilevanti l’agenda odierna. 

Il listino USA mostra un timido guadagno, con il Dow Jones in rialzo dello 0,3% e l’S&P-500 che avanza in maniera frazionale, arrivando a 2.788,7 punti. Consolida i livelli della vigilia il Nasdaq 100, guadagni frazionali per l’S&P 100 (+0,33%).

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per i comparti Telecomunicazioni (+1,25%), Beni di consumo primario (+0,84%) e Energia (+0,63%).

Al top tra i giganti di Wall Street, United Health (+1,59%), Chevron (+1,10%), Verizon Communication (+0,86%) e Home Depot (+0,85%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su McDonald’s -1,27%. Sottotono Intel che mostra una limatura dello 0,75%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Netease (+4,23%), Tesla Motors (+3,68%), Seagate Technology (+3,64%) e Mercadolibre (+3,36%). Offerta Applied Materials, che sta cedendo il 2,66%. Pessima performance per Lam Research, che registra un ribasso del 2,39%. Spicca la prestazione negativa di KLA-Tencor, che scende dell’1,42%. Alexion Pharmaceuticals arretra dell’1,36%.

Timidamente positivo il mercato americano