TIM, Vivendi prepara un blitz contro il fondo Elliott

(Teleborsa) – In attesa dell’assemblea degli azionisti del prossimo 29 marzo, i francesi di Vivendi, maggiore azionista di TIM con il 24% del capitale, tentano di convincere gli azionisti di riprendere il controllo sulla compagnia telefonica italiana.

In un lungo articolo dedicato al risiko, il giornale francese Les Echos scrive dell’intenzione di Vivendi di inviare a breve alla Consob una lettera per denunciare il fatto che il fondo americano Elliot avrebbe interesse a ridurre il prezzo delle azioni di Telecom Italia.
“In piena ondata anti-francese in Italia, Vivendi vuole convincere gli azionisti, durante l’assemblea generale del 29 marzo, di riprendere il controllo” su Telecom Italia – scrive Les Echos – citando un portavoce del gruppo francese secondo cui “le promesse di Elliott sono delle fake news, come lo dimostra il calo del titolo del 45% dal 4 maggio”.

Il 29 marzo l’assemblea dei soci è chiamata ad esaminare la proposta di Vivendi di revoca di cinque consiglieri (Fulvio Conti, Alfredo Altavilla, Massimo Ferrari, Dante Roscini e Paola Giannotti de Ponti) supportati dal fondo Elliott, oltre al bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2018 e alla relazione sulla remunerazione.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TIM, Vivendi prepara un blitz contro il fondo Elliott