TIM, Tribunale Milano accoglie ricorso CdA e Vivendi

(Teleborsa) – Il Tribunale di Milano ha accolto il ricorso di TIM e Vivendi, principale azionista del gruppo di TLC.

Di conseguenza, l’aggiornamento dell’ordine del giorno dell’assemblea di domani, 24 Aprile, è stato sospeso e non verrà quindi votata la revoca dei consiglieri francesi. Per il rinnovo del CdA si va al 4 maggio.

Prima di tale decisione, il Fondo Elliott aveva annunciato la decisione di “interrompere la sollecitazione di deleghe” per l’assemblea per “il quadro di incertezza venutosi a creare a esito delle azioni giudiziarie prima annunciate da TIM e proposte in concreto solo il 13 aprile con riferimento alla decisione del collegio sindacale di integrare l’ordine del giorno dell’assemblea del 24 aprile”. 

I soci di TIM, oltre al bilancio, avrebbero dovuto decidere, su richiesta del fondo, l’eventuale revoca di sei consiglieri in quota Vivendi e la nomina di nuovi rappresentanti da una propria lista. 

Si attendeva per oggi la decisione del Tribunale di Milano sul ricorso presentato dal Consiglio di Amministrazione di TIM e dall’azionista di maggioranza Vivendicontro l’integrazione dell’ordine del giorno dell’assemblea, inserendo la sostituzione di sei consiglieri in quota Vivendi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

TIM, Tribunale Milano accoglie ricorso CdA e Vivendi