TIM presenta progetto di Cassa Integrazione straordinaria

(Teleborsa) – TIM ha presentato al Ministero del Lavoro e alle rappresentanze sindacali un progetto di Cassa Integrazione Straordinaria per riorganizzazione aziendale. 

Il progetto che riguarda dai 3mila ai 4mila dipendenti “verrà analizzato e discusso con le organizzazioni sindacali nell’auspicabile prospettiva di pervenire a un accordo in tempi rapidi”, spiega il gruppo di telecomunicazioni.

“Siamo stati informati stamane 17 maggio da parte dei vertici di che ieri il CdA ha dato il via alla richiesta presso il Ministero del Lavoro della Cassa Integrazione per ristrutturazione”, ha spiegato Salvatore Ugliarolo, segretario generale Uilcom Uil. “Dopo diversi mesi di stallo nelle relazioni industriali dovute anche alle continue voci di cambio di azionariato che poi si è concretizzato nell’assemblea del 4 maggio, l’azienda ha deciso di partire unilateralmente con la richiesta di questo ammortizzatore sociale”.

TIM da parte sua spiega che ha avviato “fin dal mese di gennaio 2018 un confronto con le Organizzazioni Sindacali per individuare le misure a sostegno del Piano Industriale DigiTIM ed in particolare definire un piano organici coerente con le finalità e i target annunciati.  

Non è stato possibile raggiungere una soluzione condivisa e adeguata alle sfide di trasformazione dell’azienda; sfide imprescindibili per rispondere efficacemente ai cambiamenti tecnologici e produttivi imposti dal mercato. 

La necessità di salvaguardare gli obiettivi industriali, unitamente alle esigenze di sostenibilità economica ed organizzativa dei livelli occupazionali, rendono quindi inevitabile da parte di TIM la presentazione al Ministero e alle rappresentanze Sindacali di un progetto di Cassa Integrazione Straordinaria. Tale progetto verrà analizzato e discusso con le Organizzazioni Sindacali nell’auspicabile prospettiva di pervenire ad un accordo in tempi rapidi”. 

                      

TIM presenta progetto di Cassa Integrazione straordinaria